Riproduzioni

Tramite questo servizio e' possibile ottenere fotocopie, microfilm, microfiche, riproduzioni in formato digitale, fotografie, diapositive e stampe da file.

  • Le richieste possono essere presentate personalmente in biblioteca compilando un apposito modulo o possono essere inviate per posta, per fax o per e-mail purché complete di tutti gli elementi utili per l'identificazione dell'opera da riprodurre (autore, titolo, data, collocazione e/o inventario, pagina, figura).
  • Per le riproduzioni richieste a scopo personale e di studio il richiedente è tenuto a corrispondere le spese di riproduzione del documento e a rispettare le norme che regolano diritto d'autore
  • Per le riproduzioni richieste a scopo di pubblicazione, per uso commerciale o pubblicitario o per altri usi pubblici è necessario presentare una richiesta scritta di autorizzazione al Direttore della Biblioteca. Il richiedente è tenuto al pagamento anticipato delle spese di riproduzione e dei diritti previsti dalla legislazione nazionale e dal tariffario della Biblioteca
  • E' possibile effettuare riproduzioni con mezzi propri dopo aver richiesto l'autorizzazione, dichiarandone l'uso e la destinazione. In caso di riprese professionali è obbligatorio consegnare alla Biblioteca copia del negativo o del file digitale.


E' UTILE SAPERE CHE

  • Sono esclusi dalla fotocopiatura: i manoscritti, le stampe, i disegni, le fotografie, le opere edite prima del 1831, le opere in precario stato di conservazione o che possono riportare un danno dall'operazione, le opere rare o di particolare pregio bibliografico, i periodici riminesi. Per queste opere è possibile ricorrere alle altre tecniche di riproduzione.

    L'attesa per la riproduzione dei documenti è variabile: immediata o entro 24 ore per le fotocopie; superiore per le altre tecniche.

  • Le riproduzioni possono essere ritirate personalmente presso il Servizio Prestiti della Biblioteca oppure può esserne richiesto l'invio per posta (con pagamento anticipato e copertura spese postali) o per e-mail (con pagamento anticipato e solo file JPG).

  • Il pagamento delle riproduzioni può essere effettuato:
  • per contanti presso la Biblioteca

  • per bonifico su c.c. bancario presso UniCredit S.P.A – Corso d'Augusto 163 - Rimini, IT 63 Q 02008 24220 000102621578, intestato a COMUNE DI RIMINI - SERVIZIO TESORERIA, specificando nella causale di versamento: “Fotoriproduzioni - cap. entrata 12010: incassi vari biblioteca”. Per versamenti effettuati dall'estero il codice SWIFT è UNCRITM1SM0.

  • tramite versamento su c.c. postale n. 13917471 intestato: a Comune di Rimini–Servizio Tesoreria, specificando nella causale di versamento: “Fotoriproduzioni - cap. entrata 12010: incassi vari biblioteca” e inviando copia della ricevuta di pagamento al fax 0541/704480 all'attenzione del Servizio fotoriproduzioni.

  • ll pagamento tramite bonifico o bollettino postale prevede l'emissione di fattura; è necessario comunicare: nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo e codice fiscale; se Ditta: intestazione, indirizzo e partita IVA .

 

FOTOCOPIE

La riproduzione del materiale librario e documentario mediante fotocopia, ad esclusivo scopo personale e di studio, deve avvenire con l'osservanza delle necessarie cautele e ai sensi della legge n. 633 del 22 aprile 1941, "Diritto di autore", e successive modificazioni (L. 248 del 18 agosto 2000; D.L. n. 68 del 9 aprile 2003), nonché ai sensi della legge n. 159 del 22 maggio 1993, "Norma in materia di abusive riproduzione di opere librarie ecc.".
Il servizio di riproduzione fotostatica viene espletato all'interno della Biblioteca.
Il prezzo di una fotocopia in formato A4 è di euro 0,10, in formato A3 è di euro 0,15. Una fotocopia fronte/retro, sia in formato A4 che in formato A3, costa euro 0,15.

Ai sensi dell'art. 43 del Regolamento della Biblioteca Gambalunga, sono esclusi dalla fotocopiatura diretta: manoscritti, libri pubblicati prima del 1831, opere rare e di pregio, stampe e disegni, fotografie, periodici storici locali, volumi in precario stato di conservazione, volumi di grande formato e/o di grande consistenza che possono essere danneggiati dalla movimentazione durante la fotocopiatura.
Per queste opere è possibile ricorrere alla riproduzione fotografica sia analogica che digitale. Se il materiale è già microfilmato, si possono avere fotocopie da microfilm.
Eventuali deroghe, motivate e non pregiudizievoli dell'integrità del materiale, devono essere autorizzate dai funzionari addetti al servizio.